Litio: cos'è e come influenza le nostre vite

Il Litio è nella nostra quotidianità, ecco perché.

Viviamo un periodo di forti cambiamenti, e la transizione ecologica gioca un ruolo centrale. La necessità di abbandonare le energie fossili a favore delle rinnovabili è sempre più incalzante. Dobbiamo però ricordare che non può avvenire alcuna transizione ecologica senza il litio. L’utilizzo di fonti rinnovabili ha spinto a una nuova esigenza: conservare l’energia prodotta in eccesso. Pensateci, cosa accadrebbe se una giornata è poco ventosa oppure il cielo è nuvoloso? In condizioni atmosferiche sfavorevoli gli impianti come quelli eolici o fotovoltaici, non possono certo bloccare la produzione per lunghi periodi.


Ecco che aumenta l’esigenza di batterie per accumulare energia e, quelle al litio offrono le prestazioni migliori!

Cos’è il Litio?

Ma cos’è esattamente il Litio? Si tratta di un metallo alcalino, dal colore bianco-argentato. Nella tavola periodica lo trovate accanto al berillo, subito sotto l’idrogeno e la sua densità è così bassa da classificarlo tra i più leggeri al mondo. Prima ancora delle batterie, il suo utilizzo era comune in ambito medico. Intorno agli anni quaranta, si credeva che il litio fosse il rimedio per tutti i mali, e si prescriveva per qualsiasi problema di salute. Questo portò ad accorgersi presto dei danni che provoca all’organismo, come intossicazioni ed affaticamento dei reni. Venne così bandito ma, nonostante i pesanti effetti collaterali, continuò ad essere prescritto per la stabilizzazione dell’umore degli stati maniacali depressivi, nel disturbo bipolare.

 

La risorsa del futuro

Oggi, il suo utilizzo è molto più vasto e tocca settori differenti. Velocemente è diventando indispensabile! Possiamo trovarlo in oggetti di uso quotidiano e spesso non ne siamo a conoscenza. 

Ecco, perciò, una lista dei diversi ambiti in cui il litio viene comunemente usato:

  • Auto Elettriche
  • Dispositivi Biomedici
  • Fuochi d'artificio
  • Pacemaker
  • Smartphone e PC
  • Trattamento di ceramiche e vetri
  • Raffinazione di rame e altre leghe
  • Grassi lubrificanti
  • Industria metallurgica
  • Impianti di climatizzazione
  • Industria bellica
  •  

    Insomma, iniziamo ad intuire perché il litio viene definito il nuovo “Oro Bianco”. 

     

    Geopolitica del Litio

    Ma, quanto peso può avere la sua estrazione, soprattutto nelle dinamiche geopolitiche? La transizione ecologica fa aumentare la domanda di questo prezioso minerale che non è distribuito in maniera uniforme sul pianeta. Questo fa sì che le più grandi riserve, situate in America Latina, Australia e Cina, siano già state prese di mira da alcune delle potenze mondiali interessate ad accaparrarsi il primato nel settore.

    Qualcuno inizia ad immaginare possibili scenari apocalittici, in cui la corsa al petrolio sarà sostituita dalla corsa per l’estrazione del litio e da qui, nuove guerre e giochi di potere. C’è chi invece sostiene che il minerale è presente in grandi quantità sul pianeta e che non si correranno rischi simili al passato.

     

    Problemi e Soluzioni

    Ma ci sono altre problematiche legate all’utilizzo del litio.

    Prendiamo ad esempio l’estrazione: può essere ricavato direttamente dalle miniere o per evaporazione di masse d’acqua salata. Quest’ultimo è il metodo usato nei paesi Latini, che già soffrono per la carenza di acqua per coltivazioni e allevamenti. Inoltre, i luoghi dov’è maggiore la presenza di litio sono i deserti salati, aree naturalistiche di sconfinata bellezza, come il salar de Uyuni in Bolivia, che vanno salvaguardati. 

    Il litio è il nuovo oro bianco del nostro secolo. Leggi quest'articolo sul litio per approfondire.

    Altre problematiche, sono legate alla produzione delle batterie al Litio, che richiede enormi quantità di CO2, e al riciclo: fino ad oggi solo il 5% viene riciclato, il resto finisce in discarica.

     

    Il Futuro del Litio

    Insomma, quello di cui siamo certi è che il litio potrebbe essere la soluzione a molti problemi, ma dobbiamo capire come ottimizzare la risorsa.

    Investire nella ricerca, con l’aiuto dei governi e di finanziamenti mirati all’innovazione del settore potrebbe migliorare i processi di produzione delle batterie, l’utilizzo e prevenirne l’usura, così come potrebbe contribuire allo sviluppo del settore minerario e della lavorazione del litio soprattutto nelle aree povere.

    Il ruolo dell’Oro Bianco ci è ormai chiaro e anche la sua influenza nelle diverse sfere del nostro quotidiano, adesso non resta che stare a vedere come si evolverà la vicenda di questa geo-risorsa chiave per il futuro.

     

    E tu, come pensi che andrà a finire? Lascia un commento e faccelo sapere!

     

    Articolo di Joyce Donnarumma

     

    Fonti

    discorsivo.it

    agi.it

    geopop.it

    Hinterlasse einen Kommentar

    Bitte beachte, dass Kommentare vor der Veröffentlichung freigegeben werden müssen