4 valide ragioni per guidare un'auto elettrica

La mobilità elettrica è ormai parte integrante della nostra quotidianità.  

Le migliorie apportate nel tempo hanno portato a un miglioramento dei veicoli elettrici  tanto da renderli altamente competitivi per le tradizionali auto con motore a combustione.  Ma soprattutto, gli studi in corso lasciano presupporre che in un futuro non particolarmente  lontano, l’intera mobilità sarà convertita all’elettrico.  

Ecco quattro motivi per cui guidare auto elettriche può rivelarsi una scelta utile, sostenibile  e vantaggiosa.  

 

Alta sostenibilità ambientale

Nell’era dei cambiamenti climatici, tra gli obiettivi degli esperti nel settore elettrico, la  sostenibilità ambientale è ai primi posti.  

Le macchine elettriche hanno come principale vantaggio quello di costituire un’opzione di  mobilità a zero emissioni.  

Un’auto elettrica non brucia infatti alcun carburante, essendo alimentata da un motore  elettrico a batteria. Le emissioni di anidride carbonica e l’inquinamento atmosferico  attribuibile ai trasporti sarebbero così drasticamente ridotti.  

 

Accesso illimitato ai centri delle città

Al fine di ridurre l’inquinamento ambientale, sempre più diffuse sono le LEZ, acronimo di  zone a bassa emissione.  

Si tratta infatti di luoghi dove sono in vigore limitazioni di circolazione per i veicoli, al fine di  ridurre l’inquinamento così da soddisfare gli standard di qualità dell’Unione Europea.  

Da tali limitazioni sono esenti le auto elettriche, in quanto appunto veicoli a emissioni zero.  Con un’auto elettrica potrai spostarti ovunque tu voglia. 

 

Vantaggio economico, dagli incentivi al carburante

L’auto elettrica costa troppo.  

Quante volte l’avrai pensato o sentito dire? 

Nonostante l’investimento iniziale sia di notevole portata, sono sempre più frequenti  agevolazioni fiscali come incentivi all’acquisto, esenzione dai costi di parcheggio, accesso  gratuito alle corsie preferenziali di taxi e autobus, e risparmio sul bollo auto.  

Oltre alla spesa iniziale, a cui abbiamo visto sono spesso collegati numerosi incentivi, il  vantaggio economico delle auto elettriche rispetto a quelle tradizionali permane anche sul  lungo periodo.

L’elettricità - nonostante i prezzi varino spesso – costa sempre meno del carburante, ed è  anche più facilmente recuperabile.  

 

Alta efficienza, poca manutenzione

A differenza delle auto tradizionali – che convertono in energia solo il 40% del carburante,  disperdendo il resto in calore e attrito – le auto elettriche utilizzano circa il 90% dell’energia  disponibile. Sono in corso studi su come migliorare l’efficienza delle batterie elettriche,  rendendole quasi completamente efficienti.  

Proprio per la semplicità del motore e della struttura rispetto a un‘auto tradizionale, la  manutenzione di un’auto elettrica è decisamente semplificata sia a livello pratico che di  costi, contenendo anche meno strutture e meno fluidi di un’auto alimentata da carburante. 

Occorre ricordarsi però di prestare particolare attenzione soprattutto alle batterie  ricaricabili.  

Nonostante ciò, si stima un risparmio fino al 50% sui costi di manutenzione di un modello di  auto elettrica rispetto a un suo corrispettivo a combustione. 

 

Possiamo quindi concludere che guidare un’auto elettrica fornisce vantaggi sul piano  economico e pratico, ma soprattutto, sul piano ambientale. Approfittare di vantaggi e sgravi  fiscali, guadagnarci in comodità e sicurezza e aggiungere un ulteriore tassello di sostenibilità  alla nostra quotidianità può decisamente essere la scelta migliore!

 

Articolo di Cristina Di Girolamo

Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti devono essere approvati prima della pubblicazione