Smartphone: come aumentare la durata della batteria

Viaggi e scampagnate: i consigli per far durare la batteria del proprio cellulare un'intera giornata.

Scattare foto, utilizzare i social, ascoltare la musica, sono solo alcune delle azioni quotidiane che facciamo con lo smartphone. Ormai essenziale nelle nostre vite, è diventato il nostro braccio destro, sempre pronto a rispondere alle nostre richieste, o quasi. Dalla navigazione su internet all’uso delle app, i cellulari hanno bisogno sempre più di energia per soddisfare le nostre esigenze. La batteria, però, arriva a fatica a sera e a volte non dura più di 5-6 ore.

Ecco quindi dei consigli utili per diminuire la battery drain e aumentare la longevità del dispositivo. Dei trucchetti per ottimizzare la durata della batteria nel tempo, soprattutto in viaggio o quando non abbiamo la possibilità di ricaricare lo smartphone.

 

Controllo delle Temperature

La lunga esposizione al sole o vicino a fonti di calore contribuisce a scaricare velocemente la batteria: sopra i 45° tende a degradarsi e la capacità di ricaricarsi è ridotta, inoltre il litio utilizzato nelle batterie, alle alte temperature, può diventare instabile. Come il caldo, anche il freddo può rovinare la batteria: sotto gli 0° la quantità di energia disponibile diminuisce perché gli ioni di litio sono rallentati e il liquido inizia a congelare. Ricordiamoci perciò di non lasciare mai il telefono in un’auto parcheggiata al sole, soprattutto d’estate e cercare invece un luogo fresco o con temperatura mite.

 

Luminosità dello Schermo

Lo schermo è normalmente la causa principale del rapido consumo della carica. Scegliamo di impostare la luminosità sotto il 70% di giorno, e di scendere fino al 40% di notte, così da salvaguardare anche la nostra vista. In poco tempo ci accorgeremo di non avere bisogno della luminosità massima se non all’aperto o sotto i raggi diretti del sole.

 

Timeout Schermo

È consigliato abbassare a 30 secondi o 1 minuto il tempo di spegnimento dello schermo, così durante le pause tra un’azione e l’altra, il telefono verrà bloccato e lo schermo spento. In questo modo allunghiamo la durata della batteria e in più evitiamo di tenerlo acceso in tasca o in borsa con il rischio di attivare inavvertitamente un’applicazione.

 

Connessioni

Il GPS consuma batteria e surriscalda lo smartphone danneggiandolo, così come avere la Rete Dati, il Wifi e il Bluetooth sempre accesi. Tutte le connessioni contribuiscono alla drastica diminuzione della batteria: ricordiamoci sempre di spegnerle quando non le utilizziamo o quando siamo in luoghi non coperti dal segnale.

 

Notifiche Push

Quando installiamo una nuova applicazione, ci viene chiesto di attivare le notifiche: scegliamo con cura quelle necessarie, non tutte sono di vitale importanza, ma tutte attingono energia dalla batteria.

 

Suoni di Sistema

Anche se può piacere sentire i suoni della tastiera sincronizzati ai nostri movimenti, così come la vibrazione, sono altri fattori che influenzano la durata della carica. Il consiglio è di disattivarli: lasciamo la suoneria solo per gli avvisi importanti, le chiamate e i messaggi.

 

Risparmio Energetico

La funzionalità che ci permette di risparmiare energia si attiva automaticamente quando la carica arriva al 20%, ma possiamo impostarla anche quando la batteria ha una carica maggiore. Il risparmio energetico limita alcune funzionalità, come la luminosità dello schermo e la connessione dati e disattiva le applicazioni attive in background, aiutandoci a prolungare la carica.

 

Applicazioni

Installare sul nostro smartphone app che non usiamo, riduce l’autonomia della batteria: alcune restano attive in background, oppure si connettono continuamente ai server per scaricare dati. Eliminiamo le app che non utilizziamo più e scarichiamole solo quando ci servono, anziché conservarle nel nostro cellulare con il rischio di rallentare anche il sistema.

 

Sfondi animati e Widget

Meglio usare sfondi statici, le animazioni richiedono energia e contribuiscono a scaricare la batteria più velocemente, anche fino al 20%.

Seguire questi pratici consigli ci garantisce un utilizzo migliore della carica del nostro smartphone, permettendoci di prolungarne la durata, ma solo una corretta carica della batteria può fare la differenza nella vita del nostro cellulare.

 

Modalità aereo
Un’altra abitudine molto utile da adottare riguarda la modalità aereo. Ad esempio, quando sei in viaggio in aereo, oppure mentre sei a fare trekking in montagna, il cellulare generalmente non ha linea e metterlo in modalità aereo evita la continua ricerca da parte dello smartphone di agganciarsi alla cella telefonica. Questa estenuante ricerca automatica fa scaricare il dispositivo molto più velocemente. Selezionando la modalità aereo, invece, la batteria del cellulare potrà durare più a lungo.

 

Articolo di Joyce Donnarumma

 

Fonti 

wired.it

panorama.it

tecnologia.libero.it

support.google.com

Leave a comment

Please note, comments must be approved before they are published